Semirimorchio delle mie brame- Intervista a Cucchiarini Trasporti

Consegnato il primo Conchiglia all’azienda di trasporto umbra Cucchiarini Trasporti. 

Se per anni è stato Alfredo Spinozzi, numero uno di TMT, ad insistere con Augusto Cucchiarini affinché acquistasse uno dei suoi semirimorchi, ora che l’imprenditore umbro si è deciso ad aprire il parco ad un Conchiglia non solo sta già pensando ai prossimi acquisti, ma sta pure facendo un’ottima pubblicità al prodotto, consigliandolo anche ai trasportatori che lavorano per lui.

Augusto Cucchiarini racconta a Il Mondo dei Trasporti: “Conosco Alfredo Spinozzi da 15 anni con lui ho un ottimo rapporto che va al di là di quello professionale, e ho così avuto modo di seguire l’evoluzione del prodotto TMT in tutti questi anni. Se è sempre stato un mezzo eccellente dal punto di vista strutturale, oggi lo è decisamente anche sotto il profilo estetico. Per noi si tratta di un argomento molto importante visto che ci occupiamo anche del settore alimentare e sappiamo quanto in questo particolare ambito i clienti siano esigenti. Tutti, dal piccolo trasportatore alla grande multinazionale.”

La versatilità è il suo forte

Il nuovo prodotto verrà impegnato dalla Cucchiarini su vari fronti dal pallettizzato alla consegna per la grande distribuzione, al trasporto dei rifiuti, di legname sfuso , di materie prime uso secondario. Si tratta di un veicolo estremamente versatile, adatto al tipo di lavoro che svolgiamo. È robusto e qualitativamente superiore rispetto agli altri semirimorchi a parco. Tra l’altro abbiamo adottato il sistema Industria 4.0 grazie al quale, oltre ad avere recuperato il 50 per cento del costo di acquisto, possiamo beneficiare della telematica associata al veicolo. Tutti i nostri mezzi sono dotati di GPS, in questo caso lo è anche il semirimorchio. Lo teniamo sempre sotto controllo, riusciamo a vedere se viaggia scoperto o coperto, qual è la temperatura dell’olio, la pressione dei penumatici, possiamo verificare se è carico o scarico. Siamo talmente soddisfatti che siamo in trattativa con TMT per un altro paio di veicoli, sempre Conchiglia, che acquisteremo nel corso di quest’anno. E vi dirò di più : abbiamo una ventina di padroncini che lavorano per noi: alcuni li abbiamo già portati a San Benedetto del Tronto: i semirimorchi TMT hanno un’affidabilità talmente elevata che ci siamo sentiti assolutamente di consigliarli.

 

Leggi il PDF completo